vendo casa in mezzo al bosco [oldest is easier]

Sono anni che vendo e affitto case, e un periodo come questo, ti giuro, non mi era mai capitato!
Ti faccio un esempio. Avevo preparato questo annuncio: “VENDESI A COPPIA O GIOVANE FAMIGLIA DOLCE CASETTA NEL MEZZO DEL BOSCO, APPARTATA MA SILENZIOSA, DOTATA DI GRANDE FORNO A LEGNA. RICHIESTA GRANDE MANODOPERA, ASTENERSI PERDITEMPO”. La ex proprietaria è una signora curiosa: ha passato la vita a ricoprire il tetto della casa di cioccolato, e le pareti di marzapane. Di marzapane! Ci credo che c’è bisogno di manodopera! E ora che vuole fare lei? Vuole trasferirsi in città con la scusa di avere troppe carie ai denti. Ho pensato che non avrei mai trovato nessuno disposto a comprarla. E invece c’è già una coppia di fratelli che sono interessati! Sono abbastanza convinti: lui è un po’ sovrappeso, lei è molto sveglia. Sono rimasti senza madre, anzi senza matrigna da quello che ho capito. Il padre vive al villaggio da solo, è rimasto vedovo da poco. Ma con i figli si vede spesso. Vogliono aprire una panetteria. Nel bel mezzo del bosco!
Prima di questi due fratelli mi aveva contattato una ragazzina bionda. È arrivata in agenzia e ha iniziato a sedersi su tutte le seggiole. Intanto che si sedeva dappertutto mi diceva che aveva bisogno di una casa: non troppo grande né troppo piccola; non calda, né fredda; non troppo alta, né troppo bassa e via dicendo. Poi si è messa a scrivere il suo nome con ogni penna e mi ha raccontato dell’ultima volta che ha preso appuntamento per vedere un’altra casa: si è addormentata in uno dei tre letti che c’erano! Un po’ invadente!
Ora che mi ci hai fatto pensare, la biondina potrei metterla in contatto con quella ragazza che ha messo in affitto un posto letto nella casa della nonna! La casa è oltre il bosco, la nonna è una vecchina adorabile e sta spesso a letto. Soprattutto da quando ha avuto quella crisi in cui credeva di essere un lupo. Ne han parlato i giornali anni fa, ti ricordi? Ora è sotto cura e non fa che preparare torte di mele. Ottime tra l’altro. Lo so perché sono andato a trovarla per prendere i dépliant dalla nipote. Questa ragazza vuole avviare un’attività alberghiera e così inizia come affittacamere. Ha molte idee in testa, è una tipa sveglia, sta cercando finanziamenti per una piccola azienda familiare, tipo ostello.
Passavo da lei proprio ieri, e lungo il sentiero nel bosco chi incontro? Non ci crederai mai. Un ragazzo che dall’alto di una chioma di un albero mi fa: “Ehi, tu che vendi le case! Potresti informarti su quella grande pianta di fagioli altissima laggiù? Non riesco mai a trovare il proprietario!”
Ho strabuzzato gli occhi e ho chiesto di spiegarmi meglio: bè, questo ragazzo – si chiama Cosimo -vive sugli alberi da anni. Sì! Mi ha raccontato che un bel giorno ha deciso di salire su un albero e di non scendere più, e da quella volta ha continuato ad andare in giro di chioma in chioma, per il mondo. Tra l’altro, sembrava molto serio nel suo completino di velluto verdone. Mi sa che è di famiglia ricca…
Così scusami, ma adesso devo indagare su questa pianta che è in fondo al bosco, verso est. Te lo dicevo che è un periodo ben strano, questo.
Ah, senti: se prima di tornare al lavoro all’ospizio puoi prepararmi qualcosa per cena, sarebbe perfetto. Dopotutto cosa ti costa cucinare per otto quando devi farlo per sette?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: