alberi rossi


mai visto l’autunno così in città
non ci ho fatto mai molto caso
non mi ricordo di averlo visto almeno

una macchina in strada corre lasciando la scia di foglie gialle
come una scia di fuoco secco
come la scia

aveva due anni e stava sopra il pavimento di vetro della salaborsa
la paura di cadere negli scavi che vedeva sotto
camminava a scatti, palmi aperti e irrigidito
gli occhi incollati a laggiù

la casa con nove occhi per facciata
ognuno illimunato dal basso
nel parco d’autunno
tutto giallo, e la casa a cubo della banca

lei parla sotto i bei riccioli e la bella pelle
le mossette da gattina, la logorrea e la sigaretta
le frasi che non finiscono e la voglia di andare via

l’unica cosa che mi piace fare
è cantare in bicicletta

andrea si è tagliato i capelli
con un palloncino colorato sta calmo
lo agita davanti agli occhi
se corrono troppi bambini, lui urla

qui non c’è più nessuno
è stagione degli alberi rossi

Annunci
Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: